Notiziario Agenda Tempo Libero Immagini Storia Comuni Associazioni Ecomuseo

Contatti

Solbiate Olona
Con La numero zero, per il G.S.Solbiatese è già primavera
Complice la mattinata di sole, ottimo riscontro per la prima uscita con la gara di Mtb nei luoghi simbolo del fondovalle

3 Novembre 2014 - Proprio nel momento in cui tutto sembra andare per il verso sbagliato, dove anche i fattori che non dipendono dalla propria volontà si manifestano sotto forma di ostacoli difficili da superare o a volte anche solo da immaginare, il G.S.Solbiatese trova quella che si può definire una giornata perfetta. Una dimostrazione di cosa sia possibile realizzare con tanta buona volontà e pochi mezzi, di quanto sia utile provare a fare gioco di squadra e non da ultimo quanto sia importante la conservazione di alcuni luoghi storici.

Tutto questo si è combinato a perfezione ne La numero Zero, in una tiepida giornata di inizio novembre sul fondovalle di Solbiate Olona, nella zona compresa tra il Cotonificio Ponti, il suggestivo Prato del Ciclocross e il tratto della Pista ciclopedonale ufficialmente riaperto al pubblico dopo i cantieri di Autostrada Pedemontana. Proprio questa occasione ha offerto lo spunto al Presidente Andrea Rigolin e alla sua validissima squadra per organizzare un semplice appuntamento improntato a celebrare questa giornata all'insegna del connubio natura-bicicletta e assicurare ai tanti appassionati quanto il G.S.Solbiatese non abbia alcuna intenzione di arrendersi davanti alle difficoltà.

In attesa di riorganizzare il settore agonistico partendo dai più giovani, la chiamata a raccolta di amatori, appassionati e curiosi di ogni età per mettersi alla prova su un circuito di MTB studiato in modo da toccare tutti i luoghi simbolo del territorio solbiatese, si può considerare un buon successo. Alla linea di partenza si sono presentati infatti in 91, pronti a scattare al suono della storica sirena del Cotonificio, nonostante l'appuntamento sia stato organizzato in solo due settimane.

Un'onda colorata ha velocemente riempito i sentieri e le strade della zona, lanciandosi a piena velocità nel tratto di pista ciclopedonale rimasta chiusa per tre anni, quasi a mostrare il desiderio di riappropriarsene al più presto, per affrontare alcuni impegnativi tratti in salita e discesa al confine con Fagnano Olona in prossimità della Passeggiata Ecologica, altro punto simbolico della voglia di vivere di più la Valle Olona, grazie all'impegno incessante dell'Associazione Calimali. Da qui, il percorso ha attraversato buona parte del fondovalle completamente ridisegnato dal nuovo viadotto, per ritornare in direzione del Cotonificio attraverso quei boschi sempre più fitti ed estesi voluti da diversi anni dall'Amministrazione di Gorla Maggiore. Dopo un breve passaggio su strada (l'unica nota dolente, dal momento che il Comune di Solbiate Olona non ha concesso la chiusura neppure per l'ora di gara, costringendo i volontari a un doppio impegno per garantire la sicurezza dei corridori), il ritorno a Solbiate Olona verso il Prato Dall'Acqua, dopo il quale, l'ingresso nel luogo simbolo per eccellenza dello sport solbiatese, il Prato del Ciclocross.

Proprio qua, si è giocata la gara tra il piccolo gruppo di testa che si è dato battaglia fino all'ultimo prima di tagliare il traguardo proprio davanti al Cotonificio. Mentre tornava a risuonare la sirena per rendere omaggio al vincitore, il gruppo sfilava nel grande prato a ridosso della pista ciclopedonale, augurandosi di veder messo da parte quel progetto incurante di tutto ciò e poter riprovare ancora tante volte in futuro la stessa emozione. Un intervento allo studio da parte dell'Amministrazione locale intende infatti trasformare la storia di Solbiate Olona in due vasche per il drenaggio e la decantazione dell'acqua piovana. Esattamente l'opposto della grande opera di valorizzazione ambientale di Gorla Maggiore e un vero e proprio attentato al futuro del G.S.Solbiatese e del Ciclocross.

La giornata però, doveva essere di festa e festa è stata, con quasi tutti i concorrenti pronti a fermarsi anche per il dopo gare e rendere omaggio ai vincitori, oltre a sperare di essere premiati dal sorteggio. Con la benedizione di una mattinata autunnale diventata primaverile, come capita sempre più spesso in occasione di feste proposte nel fondovalle, il cortile del Cotonificio si è riempito di gente come raramente accade di vedere in altre zone del paese, lanciando un nuovo importante segnale della voglia di vivere la Valle Olona. Ora, l'avventura del G.S.Solbiatese può dirsi iniziata a tutti gli effetti e ci si può solo augurare possa contare sul massimo sostegno istituzionale e di volontariato per continuare a offrire al paese momenti come questo.

Le immagini della corsa

 

Volete restare sempre aggiornati?
Iscrivetevi alla newsletter
Le immagini della corsa

Stock Photography
Tutti i diritti riservati - E' vietata la riproduzione, anche parziale dei contenuti, senza autorizzazione
Testata registrata presso il Tribunale di Busto Arsizio n. 09/09
P.IVA 02231370129