Segnalazione notizie
Richiesta informazioni
Lettere alla redazione
Forum
Notiziario Agenda Tempo Libero Storia Comuni Immagini Aziende Associazioni Sport Contatti
 
Valle Olona
L'Ecomuseo non vuole perdere tempo
Pronti i primi progetti, presentati nel corso in un incontro pubblico

16 Gennaio 2013 - L'incontro dello scorso 15 gennaio a Castellanza ha sancito la concreta possibilità di rilanciare il progetto di Ecomuseo della Valle Olona. Incassato questo consenso, per i promotori e le prime Associazioni e Comuni che hanno risposto all'appello è ora di mettersi al lavoro. In questo mese è stato effettuato un intenso lavoro di divulgazione per portare a conoscenza del territorio le caratteristiche del rinnovato progetto e tessere rapporti con quante più Associazioni possibili. Nel frattempo sono stati messi a punto anche diversi progetti in grado di essere avviati subito. Uno in particolare, frutto di una incoraggiante sintonia di vedute, sarà potenzialmente in grado di materializzarsi già nel giro di poche settimane.

Preso atto della difficoltà di contare su contributi economici istituzionali, per queste prime fasi l'idea è quella di fare affidamento sulle competenze dei singoli e delle Associazioni, chiedendo loro tempo e capacità di agire, affinchè distribuendo l'impegno, anche il peso economico a carico della nascente Associazione o delle istituzioni sia il più contenuto possibile e comunque sostenibile.

Tutto questo e altro ancora sarà al centro di un incontro cruciale, dal titolo In cammino verso l'Ecomuseo della Valle Olona, in programma venerdì 18 gennaio alle ore 21 presso il Municipio di Gorla Minore, all'interno di Villa Durini. Durante la serata i promotori illustreranno i primi progetti pronti per partire e un importante appuntamento per la prossima primavera.

"Ragionando su alcune proposte lanciate nel corso del primo incontro, è scaturito un primo progetto che inizialmente ruoterà intorno al sito Internet dell'Ecomuseo, ma successivamente potrà svilupparsi anche attraverso documentazione cartacea o pannelli informativi sul territorio – spiega Michele Palazzo, promotore del progetto -. Inoltre, saranno presentata altre due idee da studiare e tradurre in pratica senza una scadenza immediata, ma sulle quali sarà utile iniziare a lavorarci da subito".

Non bisogna dimenticare che per ottenere il riconoscimento ufficiale da Regione Lombardia, un Ecomuseo deve esistere da due anni e rispondere a una serie di requisiti precisi. Se tutto andrà come previsto, i risultati saranno però visibili molto prima. Contando sul contributo di chiunque vuole mettere a disposizione le proprie competenze, già nel corso dei prossimi mesi.

A primavera invece, c'è già un appuntamento in calendario. "La Caccia ai tesori della Valle Olona sarà una domenica, indicativamente la terza domenica di maggio, dove ogni paese organizzerà un evento dalle caratteristiche simili, eventualmente anche nel contesto di un altro evento locale – prosegue Palazzo -. In pratica, si organizzeranno gruppi di bambini e adulti chiamati a scoprire i beni presenti sul territorio e raccogliere indizi per scoprire il tesoro".

L'invito rivolto a tutti coloro interessati a contribuire con le proprie competenze per la rinascita dell'Ecomuseo della Valle Olona, ma anche a chiunque interessato a saperne di più, è quindi per il prossimo venerdì. Nel corso della serata, saranno anche raccolte le adesioni formali per l'Associazione, mentre in seguito si procederà con la stesura dello Statuto e del Regolamento necessari per perfezionare anche l'aspetto burocratico dell'iniziativa.

Volete dire la vostra?

In bacheca c'è sempre posto

 
Scaricate l'articolo in formato pdf
 
 
Ricerca personalizzata
Volete essere sempre aggiornati sulle ultime novità? Iscrivetevi alla newsletter
 
Notiziario   Home Page